Memorial Andrea Bifulco

TDS Enter Now

Genova Running

martedì 29 gennaio 2019

Le attrattive della Family Run - comunicato


Quest’anno la 14° Mezza Maratona delle due perle , organizzata dall’Atletica Due Perle con la collaborazione delle amministrazioni di Santa Margherita Ligure e Portofino, nonostante i danni ingenti della mareggiata dello scorso 29 ottobre, offre ai partecipanti della Family Run di sabato 2 febbraio la possibilità di percorrere i cinque chilometri originari, con giro di boa a Portofino. Proprio così: la Family run è la camminata non competitiva, adatta ai nuclei familiari, e solo nel suo caso (partenza alle 15 in simultanea con Portofino Run) sarà consentito l’accesso alla passerella che, temporaneamente, sostituisce il tratto di carrozzabile distrutto dalla furia delle onde. In questo modo chi partecipa ha l’occasione, camminando, di godere di un paesaggio più unico che raro, con lo sguardo che , nelle belle giornate, va verso la magnifica baia di Paraggi, verso il verde della macchia mediterranea del Parco, e verso la mitica piazzetta di Portofino, ricostruita in pochi mesi con grande impegno dell’amministrazione comunale e del volontariato. Anche questo è un simbolo di rinascita del territorio e di una comunità, che ama la Mezza delle due perle e, quest’anno, la vuole qualificare come un segnale di rivitalizzazione sportiva. Camminando insieme, perché no? E allora, non esitate a iscrivervi! Tutte le informazioni sul sito  www.mezzadelledueperle.it

Danilo Mazzone- Addetto Stampa

Cavalli seconda Junior alla Cinque Mulini - comunicato e classifica


Decisamente positiva la trasferta dei liguri domenica 27 gennaio  in quel di San Vittore Olona (Milano), dove si è disputata la classica campestre internazionale  “Cinque Mulini”, giunta all’ edizione numero 87. Freddo pungente, neve sul percorso, ma tanta carica agonistica da parte dei concorrenti. Ludovica Cavalli della Trionfo Ligure si è resa artefice di una gara entusiasmante, cogliendo il secondo posto della categoria juniores sui sei chilometri della competizione femminile internazionale, chiusi in 19’06”.Solo l’azzurra Nadia Battocletti ha fatto meglio di lei nella categoria d’età. Ludovica è stata anche nona assoluta e quarta delle italiane , confermando in pratica la condizione ideale vistasi già in occasione del Campaccio. Aurora Bado (Atletica Arcobaleno) ha vinto fra le allieve: la ragazza imperiese, figlia della maratoneta azzurra  Ornella Ferrara   e di Corrado Bado, ha preso subito la testa della corsa e poi ha preceduto in volata la lombarda Luna Giovanetti (Atletica Valle di Cembra), con 15’27” dopo quattro chilometri. Andrea Azzarini (Trionfo Ligure) si è piazzato al quarto posto della gara allievi: ha concluso in 13’40” dopo quattro chilometri nella gara vinta da Nicolò Bedini (Atletica San Biagio) in 13’31” davanti a Riccardo Pigheddu (Fiamme Gialle), 13’35” e a Moad Razgani (Atletica Bergamo), 13’35”.

Danilo Mazzone- Addetto Stampa Fidal Liguria

Record Ligure di Luminosa Bogliolo in Svizzera - comunicato


Luminosa Bogliolo sempre più regina degli ostacoli in Italia:  sabato 26 gennaio l’alassina del Cus Genova ha vinto il meeting di Magglingen (Svizzera) con 8”15, nuovo record personale nonché settima prestazione italiana all time. Ma non finisce qui: Luminosa (e qui sta un pizzico di rammarico) ha sfiorato per un solo centesimo il minimo fissato dalla federazione per gli Euroindoor di Glasgow  del prossimo 1 marzo. Cos’è un centesimo? Forse voleva dire partire un millesimo più veloci, o buttarsi letteralmente sul traguardo? A questo punto sarebbe impietoso andare a cercare la pagliuzza, perchè la cussina sabato 26 gennaio ha conquistato letteralmente il Palasport della località in altura (875 metri s.l.m.) del Cantone Bernese. Prima c’è stata  la vittoria in batteria con 8”25, a un centesimo dal personale; qualche ora dopo, la finale ha visto la futura dottoressa in Veterinaria andarsene via in perfetto sincronismo fin dal secondo ostacolo, presentandosi sull’ultima barriera con vantaggio netto. Si è capito subito che il grande crono era nell’aria. Quando il tabellone elettronico ha segnato 8”15, la ragazza seguita dall’ex azzurro (un grande della velocità) Ezio Madonia si è abbandonata a un magnifico sorriso. Tre vittorie di fila nelle prime tre uscite al coperto: inutile dire che alla serie delle meraviglie  (Aosta, Ancona, Magglingen) manca solo un centesimo, che però non inficia certo una condizione strepitosa, da top five europea.

Danilo Mazzone- Addetto Stampa Fidal Liguria

Presentata a Santa Margherita Ligure la 14 Mezza Maratona Internazionale delle Due Perle - comunicato


PRESENTATA A SANTA MARGHERITA LIGURE LA 14° MEZZA MARATONA INTERNAZIONALE DELLE DUE PERLE

“Sarà l’edizione della rinascita di un territorio- ha detto Paolo Donadoni, primo cittadino di Santa Margherita Ligure, in sede di conferenza stampa nella magnifica location di Villa Durazzo sabato 19 gennaio- dopo la terribile catastrofe della mareggiata dello scorso ottobre.  Domenica 3 febbraio la 14° Mezza Maratona internazionale delle Due Perle avrà un grande significato, oltre a quelli consolidati negli anni”. In 13 anni la manifestazione di mezza maratona ha avuto contenuti sportivi e turistici di eccellenza,  nel 2019 brillerà per la volontà,  di organizzare e creare un percorso nuovo,  sentimento  che ha unificato organizzatori, amministrazione comunale e associazioni del territorio: “Ci siamo messi subito al lavoro- dice Nicola Fenelli, storico manager- per trovare un circuito diverso dalle edizioni passate. Sarà un percorso ricco di panoramicità e adatto anche a tempi di valore”. Ed ecco il nuovo percorso della Due Perle: si parte alle 9 di domenica 3 febbraio dall’Hotel Regina Elena verso piazza Vittorio Veneto, ci si inoltra verso piazza San Siro, quindi si torna verso piazza Mazzini. Da qui si percorrerà tre volte un circuito verso la magnifica Abbazia della Cervara , e l’arrivo sarà posto vicino a piazza martiri della Libertà. Portofino Run, prevista sabato 2 febbraio alle 15, vedrà partenza in via Pescino e arrivo in piazza martiri della Libertà con  uno sviluppo di dieci chilometri  “Crediamo fortemente nel progetto della Due Perle- hanno detto Augusto Sartori, Alessandro Palli e Piergiorgio Ciana, rispettivamente presidenti Ascom , associazione Santa 2.0 e Albergatori locali- perché  garantisce ricadute benefiche sul tessuto commerciale in un periodo di bassa stagione”. Concetto sottolineato anche dall’assessore allo sport Patrizia Marchesini e dal vicesindaco Emanuele Cozzio. Per quanto riguarda il livello tecnico della manifestazione, sono attesi al via due campioni mondiali di maratona degli anni novanta come   Martin Fiz e Abel Anton, che hanno preso parte alle edizioni passate creando un legame forte: in particolare, Fiz è in grandissima forma, avendo stabilito una settimana fa la nuova migliore prestazione mondiale dei 10 km M55 con un eccezionale 31’36”. Potrebbe fare meglio in occasione di Portofino Run e, addirittura, tentare il giorno dopo la nuova migliore prestazione mondiale dei 21,096 chilometri M55 (1h09’17” dell’americano Jim O’Neil del 1993)…al via anche Mohamed Rity  (Delta Spedizioni), dominatore nel 2018 della stagione su strada (primo nella Genova City Marathon), Corrado Pronzati (Team 42.195, leader della maratona in Liguria), Silva Dondero (53 vittorie su strada nel 2018) e Diego Picollo dei Maratoneti Genovesi. “Da sempre una manifestazione di grande valore”, ha detto il consigliere regionale Fidal Carlo Rosiello. La Liguria, terra martoriata da catastrofi ambientali, troverà nello sport un motivo di riscossa: “Ho corso la prima Genova City Marathon- dice Rita Marchet, appassionata runner genovese è “madrina” della maratona genovese- con lo spirito di solidarietà verso le vittime del Morandi. Correrò con lo stesso spirito domenica 3 febbraio”. “Ho subito chiesto ai miei soci di partecipare alla manifestazione di Santa Margherita”, è stato il commento di Claudio Vassallo, presidente dei Maratoneti Genovesi.

Danilo Mazzone- Addetto Stampa  

Trino - Santuario di Crea - classifica

del 27 Gennaio 2019
a Crea (Al) di 19 km e 4,5 km

2^ Trino - Santuario di Crea - classifica inviata da P. Luigi Prato

La Madonnina - Santuario di Crea - classifica




mercoledì 23 gennaio 2019

Il nuovo percorso della Mezza delle Due Perle - comunicato


Il nuovo percorso della 14° mezza maratona delle due perle

Quest’anno il percorso della 14° Mezza Maratona Internazionale delle due perle in programma a Santa Margherita Ligure (Ge) domenica 3 febbraio cambia a causa dei danni inferti ,dalla mareggiata del 29 ottobre scorso, al tratto vicino a Portofino. L’Atletica Due Perle e L’Amministrazione Comunale hanno lavorato assiduamente al fine di trovare un   nuovo circuito di 21,096 chilometri. Ed eccolo: si parte da viale Andrea Doria, quindi si va in Rotonda piazza Vittorio Veneto, corso Rainusso, via Cervetti, corso Matteotti, piazza San Siro, via Somalia, via Garibotti, piazza San Siro, corso Matteotti, piazza Mazzini, via Fratelli Arpe, via Dogali, via Principe Centurione, via della Vittoria, via Algeria, corso Marconi, via Bottaro, via Garibaldi, via Milite Ignoto, lungomare Rossetti, fino a raggiungere la magnifica Abbazia della Cervara, dove si farà il giro di boa . Da lì si tornerà in lungomare Rossetti, via Milite Ignoto, via Garibaldi, via Bottaro, corso Marconi, via Solimano, via Don Minzoni, piazza Caprera, via Palestro, largo Amendola, piazza Mazzini. Poi si prosegue come prima per altre due volte e si arriva all’entrata dei Giardini di piazza Martiri della Libertà con arrivo all’interno dei giardini (come sempre). Un percorso che coniuga panoramicità e livello tecnico, visto che assicura vedute da cartolina sul Tigullio, su un’eccellenza architettonica come l’Abbazia della Cervara, sul blu del Mar Ligure, sulla costa. Un nuovo percorso che è anche il simbolo della rinascita sportiva del territorio, che testimonia l’attaccamento e l’amore della gente verso la corsa, ormai un appuntamento fisso nel calendario mondiale.
Danilo Mazzone- Addetto Stampa

RunRivieraRun e WalkRivieraWalk. Obiettivo benessere.


Mercoledì 9 gennaio, presso la sede pietrese dell’Asd RunRivieraRun, si è tenuta la prima riunione dei futuri Walking Leader dei Soul Walk, i Gruppi di cammino del Progetto “WalkRivieraWalk”, presentato nel mese di settembre e che è pronto per continuare ed ampliare la filosofia della Chicchiricchì Run ed il suo Progetto “Socializzazione e Benessere”, con l’obiettivo di conoscere se stessi e gli altri attraverso l’attività fisica.
Il Progetto, che segue, come linee guida, la prevenzione delle malattie, lo star bene con il proprio corpo, combattere la sedentarietà, la creazione di un Gruppo, prevede l’attività dei Soul Walk sul Territorio, Comune per Comune, con uno o più Walking Leader pronti ad uscire nei Comuni della Riviera, il tutto con la supervisione dell’Asd RunRivieraRun.
Una o due uscite settimanali aperte a tutti, dai più giovani ai più anziani con genitori e famiglie, adulti con la consapevolezza di curare la propria salute o magari invitati a praticare la camminata dal proprio medico curante.
Camminatori che, in base al desiderio di fare agonismo o di non farlo, di avere come obiettivi delle gare o di poter camminare in assoluta libertà senza l’assillo del cronometro, decidono di invadere le strade e i marciapiedi della nostra Riviera, ognuno con le proprie velocità; camminatori che, nel 2011 e nel 2015, si sono già distinti alla Maratona di New York.
E proprio per perseguire il Benessere come “Mission”, è nata una forte collaborazione con il Polo Universitario Officina H di Ivrea, tra l’altro sede del Runners Club RunRivieraRun Ivrea.
La WalkRivieraWalk è pronta per nuove sfide nel 2019, dalla Maratona della Gran Canaria del 27 gennaio, alla Maratona di Roma del 7 aprile alla Maratona di New York del 3 novembre; running e walking che si affiancano, esperienze che si condividono, velocità diverse, certo, ma la stessa voglia di mettersi in gioco, di arrivare e di raggiungere l’obiettivo.
Per informazioni sulla WalkRivieraWalk scrivere a info@runrivierarun.it o telefonare allo 019.6898607

martedì 22 gennaio 2019

CDS Regionale Cross Assoluti e Giovanili - 1^ prova CDS - classifica

del 20 Gennaio 2019
a Le Manie (Sv) varie distanze

Cross Manie Allieve - classifica
Cross Manie Cadette - classifica
Cross Manie JuM - Pro F - Sen F - classifica
Cross Manie Cadetti - classifica
Cross Manie - Allievi - Junior F - classifica
Cross Manie - Ragazze - classifica
Cross Manie - Ragazzi - classifica
Cross Manie - Pro - Sen Maschile - classifica

Classifiche inviate da Franco Petenzi

Cross Fontana d'Orto - locandina


Le Manie - comunicato


PRIMA PROVA SOCIETARI ASSOLUTI E GIOVANILI CROSS A FINALE LIGURE (SV)
Domenica 20 gennaio sul circuito dell’Altopiano di località Le Mànie di Finale Ligure (Sv) si è disputata la prima prova del campionato di società ligure assoluto e giovanile di corsa campestre. Il tutto sotto l’ègida organizzativa della società Run Finale. Fra i seniores, al termine di dieci chilometri (terreno puttosto compatto nonostante le piogge di qualche giorno prima) si è affermato Carlo Pogliani della Cambiaso Risso con vantaggio netto rispetto al consocio Gebrehanna Savio e al savonese Sanuele Angelini (primo della categoria promesse). Fra gli juniores si è imposto lo spezzino Paolo Bonazzi, capace di precedere la coppia della Trionfo Ligure Matteo Patrone- Francesco Bianchi, classificati nell’ordine.Fra gli allievi Andrea Azzarini della Trionfo Ligure, reduce dal successo al Campaccio, ha rispettato le previsioni della vigilia trovando peraltro un concorrente ostico in Alessio Trincheri (Run Riviera Run), al termine secondo.Abdi Bambi (Don Bosco) ha vinto fra i cadetti. Fra le seniores primo posto di Miriam Bazzicalupo (Foce Sanremo) dopo bel confronto con Iris Baretto (Trionfo Ligure), prima della categoria promesse. Fra le allieve successo di Aurora Bado (Arcobaleno), mentre fra le juniores e le cadette prevalevano rispettivamente Rebecca Celiberti (Albenga Runners) e Melissa Sarti (Atletica Spezia).Risultati- Categorie maschili- Seniores 10 km: 1° Pogliani (Cambiaso Risso) 34’13”; 2° Savio (Cambiaso Risso) 34’49”; 3° Angelini (Arcobaleno, 1° cat promesse) 35’22”; 4° Capillo (Foce Sanremo) 35’48”; 5° Fiorini (Arcobaleno) 35’59”; 6° Stola (Arcobaleno) 36’08”; 7° Ramorino (Città di Genova) 36’10”; 8° Imberciadori (Frecce Zena) 36’16”; 9° Basso (Arcobaleno) 36’20”; 10° Bonifacio (Vallecrosia) 36’31”. Juniores (6 km): 1° Bonazzi (Atletica Spezia) 21’43”; 2° Patrone (Trionfo Ligure) 21’56”; 3° Bianchi (Trionfo Ligure) 22’27”. Allievi (5 km): 1° Azzarini (Trionfo Ligure) 17’50”; 2° Trincheri (Run Riviera Run) 17’53”; 3° Carlino (Maurina Imperia) 18’09”. Cadetti (3 km): 1° Bambi (Don Bosco) 10’45”; 2° Angelini (Varazze) 10’57”; 3° Zampiga (Città di Genova) 11’11”.Categorie femminili- Seniores 6 km: 1° Bazzicalupo (Foce Sanremo) 24’21”; 2° Baretto (Trionfo Ligure, 1° cat. promesse) 24’22”; 3° Santunione (Atletica Spezia) 25’49”. Juniores (5 km): 1° Rebecca Celiberti (Albenga Runners) 23’58”.Allieve (3 km). 1° Bado (Arcobaleno); 2° Stranieri (Trionfo Ligure); 3° Carissimo (Trionfo Ligure). Cadette (2 km): 1° Sarti (Atletica Spezia) 7’53”; 2° Vernetti (Città di Genova) 8’02”; 3° Simoncelli (Atletica Spezia) 8’05”.
Danilo Mazzone- Addetto Stampa Fidal Liguria

Valbisagno Run Bike Run - locandina


Giro Sciacca nel 1930


Il tempo sembra essersi fermato e qualcuno correva già nel 1930 in quello che oggi per molti podisti genovesi è conosciuto come giro Sciacca
Foto inviata da Antonio Sciaccaluga

Traccia del Giro Sciacca e classifica su Strava



In preparazione della Due Perle Martin Fiz ... - comunicato


IN PREPARAZIONE DELLA DUE PERLE  MARTIN FIZ FA IL RECORD MONDIALE M55 DEI DIECI CHILOMETRI SU STRADA

Quando la classe non è acqua…….Martin  Fiz dimostra di prepararsi alla grande per l’importante appuntamento della Due Perle di domenica 3 febbraio. Il campione mondiale 1995 e europeo 1994 di maratona ha stabilito domenica 13 gennaio a Valencia (Spagna) la nuova migliore prestazione mondiale M55 dei dieci chilometri su strada in 31’36”, risultato eccezionale per  un mezzofondista nato nel 1963. Martin, che è stato un punto di riferimento per la Maratona mondiale,appare in una condizione eccezionale: per lui si tratta della terza presenza consecutiva alla manifestazione voluta da Nicola Fenelli, alla quale si è sempre sentito legato per motivi sentimentali, oltre che tecnici. Martin aveva già assicurato la presenza per contribuire alla rinascita sportiva di un territorio martoriato dalle mareggiate dello scorso ottobre: in forza del grande risultato ottenuto domenica 13 gennaio, può anche darsi che il campione iberico, partecipando anche sabato 2 febbraio a Portofino Run, regali all’organizzazione una nuova migliore prestazione mondiale di categoria! E’  uno dei tanti motivi di attrattività dell’intensa due giorni organizzata dall’Atletica Due Perle di Nicola Fenelli.
Danilo Mazzone Addetto Stampa

La Mezza delle Due Perle e la letteratura - comunicato


LA MEZZA DELLE DUE PERLE E LA LETTERATURA
Forse non tutti sanno che la Mezza delle due perle, in programma per la 14° edizione domenica 3 febbraio a Santa Margherita Ligure, è entrata non solo nel cuore dei podisti, ma anche di scrittori e attori. Giovanni Storti, noto anche come comico del trio “Aldo, Giovanni e Giacomo”, ha dedicato alla corsa ligure pagine piacevoli nel libro “Corro perché mamma mi picchia”, un divertissement dove ci sono passaggi che illustrano le bellezze panoramiche, da sempre un punto fermo della corsa internazionale di 21,096 chilometri. Da sempre il Tigullio ha rappresentato un motivo di fascinazione per le vacanze di milanesi e lombardi: merito della Due Perle è stato la rivitalizzazione sportiva di un comprensorio turistico in un periodo di bassa stagione. La Mezza delle Due Perle e due “perle” della Maratona mondiale: Stefano Pampuro, scrittore genovese,  ha scritto “Ogni corsa è un viaggio” parlando del momento d’oro della maratona spagnola , di quella generazione di fenomeni che dominò le scene a cavallo degli anni novanta. Martin Fiz e Abel Anton conquistarono quattro titoli (europei e mondiali) in due, lanciando la “via spagnola” alla corsa di maratona. Il libro di Pampuro dedica l’ultimo capitolo a Fiz e Anton in versione di agguerriti master, che corrono la Due Perle 2017 con lo spirito agonistico di sempre. Anche se piove, la gara è bella, proprio perché è un viaggio alla scoperta di se stessi a 50 anni. E i grandi campioni iberici si scoprono innamorati di Santa Margherita e del suo percorso. La corsa è anche citata nella pubblicazione: “Le corse di mezza maratona più belle del mondo”; lo dice il nome stesso: il territorio , i suoi scenari marini ma anche montani, hanno reso la competizione unica nel suo genere. Sarà così anche domenica 3 febbraio.

Danilo Mazzone- Addetto Stampa

lunedì 21 gennaio 2019

domenica 13 gennaio 2019

domenica 6 gennaio 2019

Correre per Pernigotti e IperDi - locandina


Mezza delle Due Perle - intervista a Martin Fiz e Abel Anton


INTERVISTA AI CAMPIONI MONDIALI MARTIN FIZ E ABEL ANTON
Lo scrittore genovese Stefano Pampuro, specializzato nella Storia dell’atletica spagnola, da oggi inizia la collaborazione con l’organizzazione della Mezza Maratona Internazionale delle due Perle. Ecco la sua intervista con Martin Fiz e Abel Anton, negli anni novanta campioni mondiali e europei di maratona, che correranno per la terza volta domenica 3 febbraio a Santa Margherita Ligure. “Qual è aspetto più bello della gara in terra di Liguria?”: “Ci piace l'idea di correre fuori dalla Spagna e respirare un'aria nuova. Ci piace molto il percorso della mezza delle due perle, è un paesaggio incantevole e molto diverso a quelli a cui siamo abituati nelle grandi città.. “Cosa rappresenta per voi la distanza della mezza maratona? : “ Noi abbiamo sempre vissuto la distanza della mezza in funzione della maratona. In particolare abbiamo sempre corso 21 km come test in vista di appuntamenti importanti. “Che sensazioni provate adesso , in età matura”.”(Martin) Per me è sempre emozionante, anche se non mi gioco un mondiale non importa. A qualunque età è possibile provare a dare il meglio di se stessi. (Abel) Per me è un gioco, un'attività salutare che mi fa sentire giovane anche se gli anni passano. “Che differenze trovate fra il correre in Spagna e in Italia?: “ Non ci sono particolari differenze. Forse in Spagna la gente partecipa con più folclore alle corse su strada, ma non siamo così pratici dell'Italia per fare un paragone adeguato”. “Che consigli date agli amatori?” “ (Abel) ci sono diversi livelli di podisti, a coloro che iniziano suggerisco di prendere la cosa con molta calma, senza ossessionarsi con il tempo finale. (Martin) a chi corre da diverso tempo, quindi i podisti pro, dico che la competizione è una bella cosa ma non deve essere l'unico motivo per iscriversi a una mezza maratona. Ci sono molte cose da godersi durante la competizione, come la compagnia di un amico o il paesaggio.”. “Qual’ è la vostra opinione in merito alla volontà di organizzare nonostante il disastro ambientale dello scorso ottobre?: “Quando in Spagna abbiamo appreso del disastro dal telegiornale ci siamo molto addolorati. Le immagini in tv ci hanno fatto male perchè dopo due anni correndo in Liguria ci siamo inevitabilmente affezionati al territorio. Io spero (Abel) che questa mezza maratona sia un'iniziativa volta a far riemergere la vostra terra ancora più forte e bella di prima”. “Avete qualche rimpianto per le vostre carriere?”; “(Martin) assolutamente no. Quello che dovevamo fare l'abbiamo fatto, e non ci pentiamo di niente. è un grande successo poter continuare a correre, trovando le motivazioni in altre cose, non più nel vincere a tutti i costi. La corsa è molto di più che professionismo a basta. “I ricordi più belli?”. “(Abel) il mondiale di Siviglia, dove mi sono confermato campione del mondo per la seconda volta. (Martin) il mondiale di Goteborg, per essere stato il primo spagnolo a vincere un oro nella 42 km”.
Stefano Pampuro- Ufficio Stampa Mezza Maratona Due Perle

Mezza delle due Perle - il nuovo sito www.mezzadelledueperle.it


Portofino Run - il nuovo percorso


IL NUOVO PERCORSO DI PORTOFINO RUN
Nasce e rinasce dalle macerie della terribile mareggiata dello scorso ottobre il percorso di Portofino run, la classica corsa su strada di dieci chilometri che precede la prestigiosa Mezza Maratona internazionale delle due perle, ed è prevista il prossimo 2 febbraio. Sarà una gara all’insegna della combinazione di aspetto tecnico e panoramicità, com’è ormai consolidato da anni. Sabato 2 febbraio si parte alle 15 da Santa Margherita Ligure per andare verso il lungomare, quindi si passa in prossimità della magnifica Abbazia della Cervara e si tocca località Capo Nord. A quel punto si torna indietro verso il centro cittadino, si fa il giro di boa in prossimità di piazza Caprera, si torna a Capo Nord, e quindi i concorrenti tornano un’ultima volta in Santa Margherita tagliando il traguardo posto presso i giardini. E’ come se i partecipanti facessero una sorta di tour podistico delle bellezze del Tigullio, con lo sguardo che, ogni tanto, si stacca dal cronometro per osservare la distesa azzurra del Mar Ligure, la punta di Portofino, luoghi resi immortali e ancora più apprezzati perché abbinati al gesto della corsa. Una fusione a 360 gradi con l’ambiente, un’esperienza unica che risorge letteralmente dopo la catastrofe ecologica .Organizza l’Atletica Due Perle con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Ovviamente non mancheranno premi per i migliori classificati e per le categorie maschili e femminili. Tutte le informazioni sul sito https://www.mezzadelledueperle.it/
Danilo Mazzone-Addetto Stampa